paradontologia

Patologia Orale

Nonostante il cavo orale rappresenti una regione anatomica di facile accesso e semplicemente ispezionabile troppo spesso le lesioni che possono comparire al suo interno vengono misconosciute o ancor peggio sottovalutate.

Tantissime malattie di tipo sistemico possono determinare l'insorgenza di lesioni nel cavo orale e molto frequentemente queste lesioni possono esserne delle manifestazioni precoci.

Come in tutte le altre branche della medicina la diagnosi precoce permette di individuare le lesioni di carattere maligno quando queste risultano avere ancora solo una malignità locale o , in uno stadio ancor più precoce, quando non hanno assunto i caratteri di una lesione completamente maligna. Il tutto con una prognosi decisivamente più favorevole per il paziente.

Per questa ragione e per molte altre un corretto e rapido inquadramento sia dal punto di vista diagnostico che terapeutico delle lesioni rappresenta ormai un dovere imprescindibile per la professione dell'odontoiatra.

Contestualmente alla capacità dell'odontoiatra di riconoscere ed approcciare le lesioni presenti nel cavo orale è di fondamentale importanza la collaborazione con un servizio di anatomia patologica in grado di analizzare e classificare le lesioni in esame.

Lo studio BCM a tale scopo si avvale della importante collaborazione della dott.ssa Federica Castri del reparto di Anatomia Patologica del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma alla quale vengono inviate in esame tutte le lesioni in analisi.